Amalfi

Costa agrumata e mare incantevole

Perla della costa amalfitana, antica Repubblica Marinara e moderno centro turistico di fama internazionale. E’ caratterizzata dalle sue case bianche, gli innumerevoli agrumeti e la mitezza del clima.

Storia e architettura

Da visitare: il Duomo di S. Andrea, capolavoro architettonico in stile arabo-normanno con la maestosa scalinata di 62 gradini, il Chiostro del Paradiso, il Museo della carta ove sono conservati gli antichi macchinari per la fabbricazione della famosa carta a mano.

Atrani

Tranquillo borgo di pescatori

Unico nel suo genere il comune di Atrani si sviluppa su un solo kmq e conserva la tipica architettura del medioevo.
La graziosa spiaggetta da cui ancora oggi partono le barche dei pescatori per il loro duro lavoro e una ripida parete rocciosa stringono l’abitato dandogli il classico aspetto da presepe. Durante le festività natalizie tutto è enfatizzato da una illuminazione pubblica composta da luci multicolore.
Dista solo 700 m da Amalfi , raggiungibile a piedi, ma è da questa nascosta grazie ad un promontorio roccioso. Vicina ma lontana permette al turista di scegliere se raggiungere rapidamente il centro principale della Costiera Amalfitana con la sua frenetica attività oppure godersi la tranquillità degli antichi vicoli.
Meritano una visita la chiesa di San Salvatore de Birecto e di Santa Maria Maddalena.

Conca dei Marini

Terrazzamenti mediterranei

Conca dei Marini si presenta come un pittoresco e suggestivo borgo di pescatori. Le sue tipiche abitazioni in stile mediterraneo, una vista spettacolare sul mare e i terrazzamenti coltivati a limoni e pomodorini hanno fatto di questo borgo il “buen retiro” ideale per gli amanti della discrezione e della tranquillità.

Cosa visitare

Vi consigliamo di visitare le sue bellezze artistiche e naturalistiche. Di seguito le principali:

  • la Grotta dello Smeraldo, una cavità carsica scoperta nel 1932 che deve il suo nome alle tonalità smeraldine dell’acqua, dovute alla luce solare che attraversa una fenditura rocciosa e regala uno spettacolo incantevole;
  • la Torre del Capo di Conca, detta anche Torre Saracena o Torre Bianca, antica torre di guardia cinquecentesca situata su un suggestivo promontorio proteso verso il mare ed immerso in una fitta vegetazione di macchia mediterranea;
  • il Monastero di Santa Rosa da Lima con l’annessa Chiesa di Santa Maria di Grado. Qui, secondo la tradizione, fu realizzata la squisita sfogliatella Santarosa, farcita con crema e pezzi di frutta. Nella chiesa è conservata la testa di San Barnaba Apostolo, una delle reliquie più importanti della Costa d’Amalfi.
Share This